venerdì, 31 Maggio , 24

Ttg, Abruzzo in controtendenza: +9% gli arrivi e +8% le presenze

video newsTtg, Abruzzo in controtendenza: +9% gli arrivi e +8% le presenze

Tereo De Landerset presenta progetto Scopri l’Italia che non sapevi

Rimini, 16 ott. (askanews) – “Contrariamente a un trend nazionale che sembra scontare un po’ il caro energia, l’aumento dei prezzi delle strutture ricettive, la ripartenza verso l’estero degli italiani, in Abruzzo abbiamo registrato un +9% di arrivi e un +8% di presenze. Quindi siamo molto soddisfatti perché è un +9% che è anche in controtendenza con il dato nazionale, che ancora non è uscito in via ufficiale, però già si sente che non è super positivo come il nostro”. Lo ha detto il dirigente del settore Turismo della Regione Abruzzo, Carlo Tereo De Landerset, a margine della presentazione al Ttg Travel Experience di Rimini del progetto “Scopri l’Italia che non sapevi” facente parte del Piano di Promozione Nazionale 2022 del Ministero del Turismo.”Per l’Abruzzo il turismo è principalmente un turismo italiano, però stiamo puntando anche ad andare fuori con i voli del nostro aeroporto – ha proseguito il dirigente -. Abbiamo dei mercati obiettivo che sono quelli dei Paesi Bassi, quindi Belgio, Olanda, Lussemburgo, come la Polonia, Germania e Inghilterra. Questi sono i nostri mercati obiettivo, speriamo di raggiungerli e incrementare anche da quel punto di vista sulle presenze. Per il momento ci accontentiamo degli italiani che hanno finalmente scoperto l’Abruzzo”.”Oggi presenteremo il progetto ‘Viaggia italiano, scopri l’Italia che non sapevi’ – ha detto Carlo Tereo De Landerset. È un progetto fatto dal ministero e anche dalla Conferenza delle Regioni e dalla commissione Turismo. Ci sono quattro Regioni capofila: Abruzzo, Marche, Umbria e Emilia-Romagna, con l’ausilio anche delle regioni Friuli-Venezia Giulia, Campania e Toscana. È un progetto che lavora in maniera interregionale: cioè il ministero anziché dare i soldi alle singole 19 regioni e due Province autonome, li ha dati solo a noi quattro Regioni e ci ha incaricato di fare un lavoro unico per tutta l’Italia. Noi abbiamo un tematismo che stiamo sviluppando, quello di natura e parchi: faremo una raccolta di dati degli oltre 800 punti d’interesse fra parchi nazionali, riserve, aree marine protette per tutta Italia. Questi dati che verranno raccolti in un format unico saranno poi ‘sparati’ sul sito italia.it tramite Tourism Digital Lab, che è l’incubatore di informazioni e quindi verrà fuori un dato molto omogeneo”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles