sabato, 24 Febbraio , 24

Prato entra nell’anno del Drago, corteo e festa il 2 e 3 marzo

L’appuntamento per il Capodanno cinese, tra sfilate...

Tolfa, incontro con la fotografa Valentina Vannicola

Per presentare e raccontare La Processione mistica Roma,...

Vino, Pellegrini chiude 2023 con giro d’affari di quasi 24 mln: +5,5%

AttualitàVino, Pellegrini chiude 2023 con giro d'affari di quasi 24 mln: +5,5%

Nel catalogo del distributore bergamasco entra la trentina Monfort

Milano, 8 feb. (askanews) – Pellegrini Spa, storica azienda bergamasca attiva nella distribuzione di vini, liquori e distillati, ha chiuso il 2023 facendo registrare numeri in crescita sia in termini di fatturato che di bottiglie vendute. L’azienda di Cisano Bergamasco ha concluso l’anno con un giro d’affari di quasi 24 milioni di euro, in crescita del 5,5% rispetto al 2022. Le bottiglie distribuite, esclusivamente nel canale Horeca, sono state circa 1,7 milioni. “Il 2023 non è stato un anno semplice: partenza ottima, rallentamento nel periodo estivo e buon recupero nell’ultima parte” ha affermato il presidente Pietro Pellegrini, ammettendo “di aver peccato un po’ di presunzione e, forti di un 2022 eccezionale, di non averlo letto a priori nella giusta maniera”.

Il distributore ha iniziato il 2024 inserendo a catalogo Monfort, importante realtà del Trentodoc, con una storia spumantistica quasi quarantennale. La Cantina ha sede a Lavis, in Val d’Adige, dove Lorenzo Simoni e i figli Chiara e Federico lavorano le uve da 70 ettari tra vigneti di proprietà, in affitto e da conferitori delle valli trentine, per una produzione complessiva di 320mila bottiglie. Oltre alle bollicine di montagna, Monfort produce anche una decina di etichette di bianchi e rossi fermi.

“L’inserimento a catalogo di Monfort è il risultato della distribuzione in Italia dei vini di Maso Cantanghel, azienda di proprietà della stessa famiglia Simoni e già nel nostro catalogo da diversi anni” ha spiegato Pietro Pellegrini, sottolineando che questo dimostra “la continuità del nostro lavoro e del valore di essere aziende familiari”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles